Tecnologia

Home - Azienda - Tecnologia
Le tecnologie più comunemente utilizzate per la produzione di parte
presso KW Construction
Taglio laser

Il taglio laser è un metodo di lavorazione moderno con parametri dimensionali simili a quelli della lavorazione meccanica classica. La differenza principale risiede nell’agente di taglio utilizzato, che nel caso del taglio laser è costituito da un fascio laser caldo e gas tecnico ad alta purezza. A seconda dell’apparecchiatura utilizzata (principalmente dalla sua potenza), il taglio viene effettuato in tre metodi: metodo di combustione, fusione o sublimazione.

La tecnologia permette di tagliare materiali molto duri (ad es. leghe di titanio), con uno spessore fino a ca. 25mm.

Taglio ad acqua

La tecnologia del taglio mediante una soluzione abrasiva sfrutta un getto d’acqua per accelerare i grani di materiale abrasivo. L’acqua, dopo il passaggio attraverso un ugello, provoca l’aspirazione del materiale abrasivo nella camera di miscelazione, mediante un iniettore dedicato. La miscela di acqua e abrasivo viene quindi condotta all’ugello idro-abrasivo per la formazione e la stabilizzazione del getto. Il getto formato in questo modo dispone di energia sufficiente per tagliare i materiali più duri. La velocità di tale getto, all’uscita dell’ugello, supera i 300 m/s.

La tecnologia permette di tagliare materiali molto duri con spessori fino a 150mm e superiori.

Tornitura

La tornitura è un tipo di lavorazione per scheggiatura, utilizzata il più delle volte per la lavorazione di superfici esterne e interne di particolari dalla forma di solidi di rotazione. Inoltre mediante il metodo della tornitura è possibile ottenere forme differenti dai solidi di rotazione. La tornitura si basa sulla separazione, mediante un apposito utensile per tornitura, dello strato di materiale dal particolare, al fine di ottenere la forma e le dimensioni desiderate. I movimenti di base sono: il movimento principale di rotazione del particolare e il movimento di avanzamento in linea retta dell’utensile.

La macchina utensile con cui viene svolto il processo di tornitura è chiamata tornio.

Fresatura

La fresatura è un tipo di lavorazione per taglio in cui il movimento di rotazione viene eseguito sempre dall’utensile, mentre il movimento di avanzamento (a seconda della struttura della macchina utensile con cui viene eseguita la lavorazione) viene eseguito anche dall’utensile o dal particolare.

La macchina utensile con cui viene eseguita la fresatura è chiamata fresatrice.

Piegatura CNC di lamiere

La piegatura CNC di lamiere è un tipo di tecnologia di lavorazione dei materiali che si basa sulla modifica permanente della curvatura del particolare mediante una pressa piegatrice a controllo numerico. Le presse piegatrici con l’impiego di appositi punzoni e matrici consentono di piegare le lamiere a qualsiasi angolazione, nonché consentono la piegatura a falda chiusa o l’ondulazione. Il controllo CNC assicura un’eccellente ripetibilità del processo.

Piegatura CNC di tubi

La piegatura CNC di tubi è un tipo di tecnologia di lavorazione che prevede una modifica permanente della curvatura del tubo con l’impiego di piegatrici a controllo numerico. La piegatrice mediante l’impiego di appositi rulli piegatori consente la piegatura del tubo a qualsiasi angolazione, nonché la loro laminazione. Il controllo CNC assicura un’eccellente ripetibilità del processo.

Saldatura TIG

Metodo di saldatura con elettrodo di tungsteno infusibile con schermatura di gas inerti come argon, elio o loro miscele. È contrassegnato con il codice 141. L’arco viene innescato mediante l’elettrodo infusibile realizzato in tungsteno puro o tungsteno raffinato con ossidi come l’ossido di torio, l’ossido di zirconio, l’ossido di lantanio e altri, ed il materiale saldato. Nella maggior parte dei casi la torcia TIG è collegata al polo negativo, mentre il morsetto di terra al polo positivo della saldatrice. Ciò consente di generare una maggiore quantità di calore in corrispondenza del luogo in cui deve essere formato il cordone di saldatura e ridurre il carico dell’elettrodo di tungsteno.

Anodizzazione

L’anodizzazione è un processo di lavorazione superficiale dei metalli che consiste nella formazione elettrolitica di uno strato di ossido, caratterizzato da una maggiore durezza e resistenza alla corrosione rispetto allo strato che si formerebbe in modo naturale. L’anodizzazione viene utilizzata principalmente per la lavorazione dell’alluminio e delle sue leghe. I leganti nelle leghe di alluminio deteriorano l’aspetto dell’oggetto anodizzato, e una loro presenza in elevate quantità può impedire completamente il processo; per questo motivo non vengono sottoposti ad anodizzazione le leghe di fonderia (serie 4000) a base di silicio.

Verniciatura a polvere

La verniciatura a polvere si basa sull’applicazione di particelle di vernice in polvere elettricamente cariche su una superficie conduttiva. Lo strato di polvere depositatosi sulla superficie del particolare viene mantenuto in posizione grazie alla forza elettrostatica. Successivamente gli elementi ricoperti di vernice vengono riscaldati
ad una temperatura di 140-200°C; in questo modo la polvere è soggetta a fusione e polimerizzazione. Il rivestimento di vernice così ottenuto è resistente alla corrosione, all’azione delle sostanze chimiche, alle alte temperature e ai danni meccanici.

Zincatura a caldo

Durante la zincatura a caldo, gli elementi vengono immersi nello zinco liquido. La temperatura di lavoro del bagno ammonta a 440-460 °C. Durante l’immersione il particolare, a seguito della diffusione reciproca dello zinco liquido nella superficie d’acciaio, ha luogo la formazione di uno strato di zinco. Di solito l’acciaio deve essere immerso nello zinco solo per alcuni minuti.

TIPI DI FINITURE SUPERFICIALI DEI PARTICOLARI
Elettrolucidatura

L’elettrolucidatura è un ottimo modo per levigare le superfici e proteggere il particolare dalla corrosione.

Lucidatura manuale

La lucidatura manuale è il metodo di lavorazione finale del particolare, e ha come scopo quello di assicurare alla superficie del particolare l’effetto di “riflessione speculare”.

Superficie levigata

Offriamo particolari finiti come ad es. lucidati tipo inox o 3M™ Scotch-Brite™.

Verniciatura, anodizzazione e zincatura

Offriamo elementi verniciati, anodizzati e zincati conformemente alle precedenti tecnologie.

Particolari grezzi

Offriamo anche particolari non lucidati, lavorati o non lavorati plasticamente.

Altro

Realizziamo anche progetti atipici. Ne hai uno?

Saremo lieti di rispondere alla tua richiesta!

CONTATTO

Scopri i restanti servizi
Ai nostri clienti inoltre offriamo la preparazione di visualizzazioni, disegni di anteprima, documentazione esecutiva o l'esecuzione dell'elemento stesso in base allo schizzo, al modello fornito o al modello 3D del particolare.
Servizi CAD